IL CICLO VIRTUOSO DEL VETRO

WASTE

Da rifiuto a risorsa.
scopri chiudi
Una bottiglia di vino, il contenitore in vetro della salsa, una finestra e perfino il parabrezza dell’auto, quando diventano un...

Una bottiglia di vino, il contenitore in vetro della salsa, una finestra e perfino il parabrezza dell’auto,
quando diventano un rifiuto, poiché hanno esaurito
il ciclo di vita per il quale erano stati prodotti, possono prendere due strade:

- finire in discarica e, quindi, rappresentare uno spreco ed un danno per l’Ambiente

- essere raccolti separatamente ed entrare nel sistema di recupero e riciclo al termine del quale

possono riprendere vita, diventando un nuovo prodotto in vetro Eurovetro svolge proprio il compito di trasformare un rifiuto
in una materia prima che l’industria vetraria può utilizzare
per produrre nuovi manufatti.

La Raccolta Differenziata Urbana del Vetro

Dopo aver bevuto una buona bottiglia di vino, condito il pasto
con ottimo olio di oliva e una gustosa salsa di pomodoro,
il nostro compito di cittadini e di uomini e donne che hanno
a cuore il destino ambientale del nostro territorio, e più in generale del pianeta, è quello di conferire l’imballaggio vuoto nel sistema

di raccolta differenziata attivo nella nostra città.

I sistemi di raccolta normalmente utilizzati sono:

  • campane stradali;

  • contenitori distribuiti presso le singole utenze domestiche,

    condominiali e commerciali

  • centri di raccolta comunali 

Il Vetro da Attività Industriali, Artigianali e Commerciali

Eurovetro organizza specifici programmi di ritiro, logisticamente studiati per specifiche realtà produttive che hanno scarti
di lavorazione e rifiuti a base vetrosa:

  • Vetrai;

  • Attività di fabbricazione del vetro e dei prodotti in vetro;

  • Demolizioni civili e industriali;

  • Centri sostituzione parabrezza;

  • Demolizione/Auto;

  • Produzione/Distribuzione bevande e alcolici;

  • Imbottigliatori;

  • Produttori di imballaggi, flaconi e fiale;

Flebo da strutture sanitarie

Eurovetro è autorizzata ad accettare e gestire le operazioni di recupero
dei contenitori in vetro provenienti da strutture purché l’attività avvenga
nel rispetto delle caratteristiche previste dall’art. 5 del D.P.R. 254/2003 ed in particolare:

a) non siano contaminati da emoderivati et similia;
b) siano privi di aghi e/o cannule ed accessori di somministrazione
c) non siano radioattivi ai sensi del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 230 s.m.i.; d) non contengano soluzioni di farmaci antiblastici
e) non siano contaminati da materiale biologico
f) non provengano da pazienti in isolamento infettivo;

Eurovetro si pone quindi quale interlocutore per avviare a recupero
le diverse tipologie di scarti vetrosi, analizzando e studiando le migliori soluzioni logistiche e industriale nel rispetto delle specifiche normative tecniche, ambientali e legislative. 

END OF WASTE

Una nuova materia prima.
scopri chiudi
Il rottame di vetro che proviene dalle attività di recupero svolta da Eurovetro viene utilizzato dalle industrie vetrarie in una...

Il rottame di vetro che proviene dalle attività di recupero svolta da Eurovetro viene utilizzato dalle industrie vetrarie in una percentuale che va dal 10%, teoricamente fino alla totale sostituzione delle altre materie
prime (silice, ovvero sabbia di cava, carbonato di sodio e carbonato di calcio). I vantaggi di tale utilizzo sono definibili su tre fronti:

1) Ogni kg di vetro recuperato utilizzato nei forni delle vetrerie sostituisce 1,2 kg di materia prima corrispondente.

2) Per fondere il vetro riciclato il consumo di energia è inferiore di circa il 30% rispetto a quanto sarebbe necessario per fondere le materie prime vergini corrispondenti e trasformarle in vetro.

3) La FEVE (The European Container Glass Federation) ha calcolato
che per ogni kg di rottame di vetro recuperato si ottiene un risparmio di 0,67 kg di CO2.

Per capire l’importanza di questa risorsa basti pensare che la raccolta
di imballaggi in vetro in Europa è pari a circa 12 milioni di tonnellate all’anno. 

Eurovetro contribuisce in maniera attiva a questo circolo virtuoso, avviando a recupero ogni anno circa 250.000 tonnellate di vetro, nelle sue diverse tipologie:

Misto
1⁄2 Bianco di provenienza industriale
1⁄2 Bianco derivante dalla selezione per colore del vetro misto della raccolta differenziata degli imballaggi
Bianco di provenienza industriale
Bianco derivante dalla selezione per colore del vetro misto della raccolta differenziata degli imballaggi
Flint
Produzioni speciali per l’edilizia e conglomerati

Il riciclo di vetro Misto produce, ad oggi, esclusivamente vetro di imballaggio verde, giallo o marrone)

Il riciclo di vetro 1⁄2 Bianco, Bianco e Flint produce vetro di imballaggio di colore chiaro 

LA LOGISTICA E I SERVIZI

scopri chiudi
Eurovetro organizza specifici programmi di ritiro, logisticamente studiati per le diverse tipologie di attività: dalla Raccolta Differenziata Urbana e gestione...

Eurovetro organizza specifici programmi di ritiro, logisticamente studiati per le diverse tipologie di attività: dalla Raccolta Differenziata Urbana e gestione dei Centri di Raccolta, fino alle Attività Industriali, Artigianali e Commerciali che producono scarti vetrosi (Vetrai e industrie del vetro, Demolizioni civili e industriali, Centri sostituzione parabrezza, Demolitori Auto, Produzione e Distribuzione bevande e alcolici, Imbottigliatori, Produttori di imballaggi, flaconi e fiale).

Eurovetro dispone di Automezzi appositamente attrezzati (motrici con rimorchio e gru; autotreni, semirimorchi ribaltabili, furgoni) e appositi contenitori di diverse dimensioni e tipologie (cassoni scarrabili, vasche fisse, ceste metalliche, campane stradali, cassonetti da 120/240 litri) che possono essere personalizzati in funzione di specifiche esigenze logistiche.

Eurovetro si pone quindi come partner privilegiato nel settore del riciclaggio del rifiuto in vetro, sia per gli enti pubblici che effettuano la raccolta differenziata, sia per le aziende che producono scarti e rifiuti in vetro.

TECNOLOGIA

scopri chiudi
Eurovetro dispone di due stabilimenti produttivi siti nel comune di Origgio (Varese), ognuno dei quali è specializzato nell’attività di Recupero...

Eurovetro dispone di due stabilimenti produttivi siti nel comune di Origgio (Varese), ognuno dei quali è specializzato nell’attività di Recupero di particolari tipologie di Vetro:

Via Primo Maggio, 12:

è un impianto autorizzato al recupero annuo
di 220.000 tonnellate di vetro, specializzato nella lavorazione del vetro Piano pre-consumo e post-consumo.

Il vetro Piano proviene in prevalenza da raccolte effettuate
su superfici private che non rientrano nel servizio pubblico di raccolta differenziata.

  • Tagli di lavorazione dei vetrai

  • Scarti delle attività di fabbricazione del vetro e dei prodotti in vetro

  • Demolizioni civili e industriali

  • Parabrezza auto/camion dismessi

Via Primo Maggio, 45:

 

impianto autorizzato al recupero annuo di 300.000 tonnellate di vetro, specializzato nella lavorazione del vetro di Imballaggio
(bottiglie, vasi e contenitori in genere), provenienti dalle raccolte differenziate urbane e da specifici settori quali fonti di acque minerali, produzione/distribuzione di bevande e alcolici, imbottigliatori.

 

In questi siti viene anche effettuato il Recupero dei rifiuti Metallici e Plastici presenti nel vetro (lattine in alluminio e acciaio, profili,
vasellame, tappi e contenitori in genere) 

VALORI

scopri chiudi
Certificazioni Eurovetro ha attivato un Sistema di Gestione Integrato che la pone quale interlocutrice ideale per Enti pubblici e Imprese...

Certificazioni

Eurovetro ha attivato un Sistema di Gestione Integrato che la pone quale interlocutrice ideale per Enti pubblici e Imprese private che pongono i temi
di Qualità ed Ambiente quali elementi primari al vertice della propria scala di valori.

Modello di Organizzazione e Codice Etico

L’adozione del Modello è finalizzata a palesare l’intento della Società
di perseguire una politica imprenditoriale ispirata ai principi di correttezza e legalità, dotandosi di protocolli organizzativi e gestionali e di un sistema di controllo interno idonei alla prevenzione del rischio di commissione dei reati richiamati dal D. Lgs. 231/2001 in oggetto.

Per tale obiettivo è stato istituito l’Organismo di Vigilanza con il compito
di vigilare sull’efficacia ed effettività del Modello e curarne l’aggiornamento, coordinando le proprie attività con quelle degli altri organi e funzioni preposte ai controlli interni.

Con l’obiettivo di raggiungere adeguati standard organizzativi e comportamentali, Eurovetro S.r.l. ha adottato, tra le altre misure, i principi generali di comportamento, le raccomandazioni, gli obblighi e i divieti a cui coloro che operano per conto
di Eurovetro S.r.l. debbono attenersi e la cui violazione è suscettibile
di esser sanzionata tramite appositi rimedi contrattuali.

White list

Con la legge 6 novembre 2012, n. 190, recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”, è stato modificato il precedente sistema relativo all’informazione antimafia. 

In particolare presso ciascuna prefettura della provincia in cui l'impresa ha sede, è​ stata istituita​ una lista dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa​, ​not​a​ anche come "White List".

L'iscrizione in tali elenchi soddisfa i requisiti dell'informazione antimafia necessaria per l'esercizio della relativa attività.

La prefettura effettua verifiche periodiche ​in merito​ alla perdurante insussistenza dei suddetti rischi di infiltrazione e, in base agli esiti della verifica, può disporre la cancellazione dell'impresa dall'elenco.

L’iscrizione nel suddetto Elenco comprova, ​quindi, l’assenza delle cause di decadenza, sospensione o di divieto di cui all’art. 67 del Codice Antimafia e l’assenza di tentativi di infiltrazione mafiosa tendenti a condizionare le scelte e gli indirizzi dell’impresa, di cui all’art. 84, comma 3, del medesimo Codice Antimafia (D.Lgs. 159/2011) 

L'iscrizione rappresenta uno strumento volontario cui Eurovetro ha deciso di aderire per rafforzare ulteriormente la propria credibilità e trasparenza nei confronti dei diversi interlocutori siano essi gli enti pubblici che effettuano la raccolta differenziata, i produttori di scarti e rifiuti in vetro ovvero i clienti (industrie vetrarie) che costituiscono l'anello finale della catena del riciclo del vetro recuperato da Eurovetro. 

AREA RISERVATA Cookies and Privacy
Scroll